Libro Offro respiro ai versi

Copertina Offro respiro ai versi

https://www.laruotaedizioni.it/offro-respiro-ai-versi/

DALLA PREFAZIONE DI ANTONIO CONTOLI

Offro respiro ai versi, la nuova raccolta di poesie di Floriana Porta, valente poetessa, pittrice e fotografa torinese, si pone a metà strada tra Oriente ed Occidente.
Scorrendo tra i versi di Floriana, sempre eleganti e discreti, come di consueto, sono assolutamente chiari i riferimenti alla poesia giapponese dal XVII secolo in poi, con gli insegnamenti dei maestri haijin più noti, Issa e Buson su tutti.
Ma l’autrice, che ha già frequentato in passato quelle forme metriche, peraltro con risultati degni di nota (e.g., Quando sorride il mare), stavolta sceglie di non sottomettere la sua ispirazione al rigido canone del 5-7-5 o dell’haiku classico, come dir si voglia, lasciando la penna libera di dar seguito all’intuizione, all’immagine iniziale, attraverso un processo creativo più elaborato.
Lo stesso dicasi per quella distaccata, algida impersonalità, tanto cara agli scrittori orientali; Floriana infatti ci regala delle composizioni che, pur facendo del minimalismo e dell’essenzialità la loro cifra stilistica, non disdegnano affatto di raccontare i sogni, le speranze, i sentimenti, il rapporto stesso col proprio vissuto, secondo la lezione della scuola nostrana degli “ermetici”, come ad esempio troviamo in Ungaretti.
Ed è proprio questo, a mio avviso, il valore aggiunto di questa raccolta di poesie, di questi versi in cui è facile ritrovarsi, per poi perdersi, per poi ritrovarsi ancora come dovrebbe accadere quando, al riparo dal mondo, ci riserviamo ancora il privilegio di sfogliare le pagine di un libro di Poesia.