Libro L’acqua non parla

Resta soltanto
l’ansia che respira
e si disperde
nella darsena.
L’acqua non parla.

IL LIBRO

Questa ultima raccolta poetica di Floriana Porta intende risvegliare e mostrare la realtà più segreta dell’acqua. Questo libro ne raccoglie e custodisce una vasta gamma di immagini, tutte diverse ma contemporaneamente riunite e collegate, come a volerne recuperare la memoria, l’energia e la purezza.
L’ispirazione nasce da una matrice complessa che trae origine da una potente forza visionaria che la poetessa comprime e incanala nei suoi versi. Un profluvio di silenzi e rinascite, di tracce e riflessi in costante mutamento. L’attenzione dell’autrice si focalizza soprattutto sulle “arenose lande” e sulle acque di “stagni affollati”. Acque silenziose, immortali, ferme e sorde, che scorrono “tra i fulmini e la corrente / giunta alla foce” e che penetrano “l’emergere e l’inabissarsi / di spazi e confini”.
La poesia di Floriana Porta è caratterizzata da versi scabri, asciutti, epigrammatici ma densi, armoniosi e profondi. Da ogni verso affiorano immagini simboliche, frammenti d’inquietudine e realtà sommerse. Spesso prevalgono i toni della penombra, ma ci sono anche improvvisi lampi di luce. L’acqua intreccia questa trama di luci e ombre, di silenzi e rumori, mescolando magia e realtà. Una visione poetica ampia e universale, in eterno dialogo fra terra e acqua, fra carne e anima.

________

Quest’opera è stata selezionata nel concorso LIBRI DI-VERSI in memoria

di Nuccio Caruso Edizione 2014-2015